sabato 23 luglio 2011

Lista nomi e cognomi dei deputati e senatori-avvocati del PDL contro la liberalizzazione delle professioni



Gli ordini professionali sono uno dei grossi problemi del nostro paese a cui la casta tiene moltissimo e che continuano a danneggiare soprattutto i giovani. Nella manovra finanziaria vi era un decreto in cui veniva abolito l'ordine degli avvocati e dei notai, oltre all'incompatibilità dei doppi incarichi (e quindi doppi stipendi).

22 senatori e 80 deputati del PDL si sono però schierati contro questi due punti, minacciando di far saltare la manovra, Tremonti e tutto il governo.

I nomi sono sconosciuti, ma una lista di papabili si può fare, basta guardare chi è avvocato o notaio fra i senatori e i deputati del PDL per avere i nomi.

La lista dovrebbe essere questa (anche WSI ha gli stessi nomi), nel caso me ne sia sfuggito qualcuno, segnalatelo/a nei commenti:

SENATORI

Maria Elisabetta ALBERTI CASELLATI
Bruno ALICATA
Antonio AZZOLLINI
Alberto BALBONI
Massimo BALDINI
Antonio BATTAGLIA
Domenico BENEDETTI VALENTINI
Filippo BERSELLI
Gabriele BOSCETTO
Giulio CAMBER
Antonino CARUSO
Gennaro CORONELLA
Cesare CURSI
Luigi D'AMBROSIO LETTIERI
Mariano DELOGU
Raffaele FANTETTI
Pierfrancesco Emilio Romano GAMBA
Carlo GIOVANARDI
Cosimo IZZO
Piero LONGO
Franco MUGNAI
Domenico NANIA
Andrea PASTORE
Francesco PONTONE
Carlo SARRO
Aldo SCARABOSIO
Renato SCHIFANI
Raffaele STANCANELLI
Giuseppe VALENTINO

Di questi 28, solo 6 avvocati/notai non si sono opposti alla manovra.


DEPUTATI

ABRIGNANI Ignazio
ALFANO Angelino
ARMOSINO Maria Teresa
BERNINI BOVICELLI Anna Maria
BERRUTI Massimo Maria
BERTOLINI Isabella
BIANCONI Maurizio
BRUNO Donato
CASSINELLI Roberto
CESARO Luigi
CICU Salvatore
CONTENTO Manlio
COSENTINO Nicola
COSTA Enrico
DE GIROLAMO Nunzia
DE LUCA Francesco
DELL'ELCE Giovanni
D'IPPOLITO VITALE Ida
DISTASO Antonio
FRASSINETTI Paola
GALATI Giuseppe
GAVA Fabio
GELMINI Mariastella
GHEDINI Niccolo'
GIBIINO Vincenzo
LA LOGGIA Enrico
LA RUSSA Ignazio
LAFFRANCO Pietro
LEONE Antonio
LISI Ugo
MAZZOCCHI Antonio
MILANESE Marco Mario
PANIZ Maurizio
PAROLI Adriano
PECORELLA Gaetano
PEPE Antonio
PITTELLI Giancarlo
RAVETTO Laura
ROSSO Roberto
SANTELLI Jole
SCELLI Maurizio
SISTO Francesco Paolo
TORRISI Salvatore
TREMONTI Giulio
VITALI Luigi

Di questi solo 1 non è contrario.




4 commenti:

vincenzo celauro ha detto...

Sono veramente delle sanguisughe assetate di soldi(nostri)e potere,noi che ci alziamo la mattina e ci facciamo un mazzo cosi', abbiamo diritto a servizi migliori e non qualche contentino. Tutti i soldi che ci rubano,che li spendano si, ma in medicine e chemioterapie

marioti ha detto...

In questa italia dove siamo nati non si puo' piu' vivere.E' diventato un paese dove i doveri da parte del cittadino si sprecano, e i diritti che fine hanno fatto?
Noi abbiamo il dovere di pagare le tasse in cambio di quali diritti?
-il diritto al lavoro?
-il diritto alla casa di abitazione?
-il diritto alla salute?
-il diritto ad una vita dignitosa?
e tanti altri diritti che al momento non mi vengono in mente, ma che sicuramente ci vengono sempre meno riconosciuti.
I nostri politici(tutti senza distinzione) stanno facendo di tutto per dividerci,in modo tale da non poterci aggregare e dare loro fastidio.Ci dividono politicamente, sportivamente e altro, in modo tale che non possiamo unirci per un'ideale comune per il bene di tutti.
La differenza tra noi comuni cittadini e i nostri politici e' che noi dobbiamo rispettare le regole, loro invece le cambiano a loro uso e consumo.

Daniele ha detto...

Non abolirei tutti gli ordini. Per esempio non abolirei l'ordine dei medici perché non voglio rischiare di essere operato da un incompetente e non abolirei l'ordine degli ingegneri perché non vorrei che crollasse un viadotto autostradale progettato da un autodidatta.

IceMat89 (Mattia P) ha detto...

Perchè? Se un ragazzo studia tot anni, fa tirocinio e infine si laurea, si presume sia capace di fare il proprio mestiere (medico o ingegnere). Anzi, considerata la casta dei medici (il 90% degli studenti di medicina che conosco sono figli di medici) sarebbe un toccasana, visti anche i casi di malsanità nel nostro paese.

Articoli che potrebbero interessarti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...