lunedì 16 maggio 2011

L'AC Milan è uno strumento di propaganda politica di Berlusconi?



Penso che molti di voi si siano posti questa domanda, soprattutto in questi giorni di elezioni che, fortuita coincidenza o meno, coincidono con la festa scudetto del Milan di sabato sera.

Premetto subito una cosa: come avrete notato, sono milanista quindi non ho nulla contro l'AC Milan, anzi, sono ben felice che il presidente compri giocatori.

Partiamo subito da una dichiarazione dello stesso Silvio Berlusconi:

Silvio Berlusconi non vede l'ora di cucirsi sul petto lo scudetto, che sarebbe il ventissettesimo trofeo della sua gestione, e spera che questa vittoria possa essere utile anche per le votazioni del 15 e 16 maggio.
Su quanto il calcio possa influire sulla politica il presidente rossonero ha dichiarato:'L'altra volta avemmo una diminuzione dei consensi perché ci fu la partenza di Kakà. E quindi mi auguro che se arriverà lo scudetto, questo potrebbe spingere magari qualche nostro tifoso a darci il suo sostegno'.
e ancora:

Lo scudetto al Milan vale 10mila voti per Berlusconi:

E infatti già prima della fatidica partita i vertici del Pdl esultavano: «San Siro vale cento piazze» affermava la milanista Paola Frassinetti, coordinatrice della campagna elettorale del Pdl. Mentre il coordinatore regionale Mario Mantovani prediceva: «Come per i successi del Milan, ci auguriamo che il premier possa continuare a raggiungere grandi risultati per il Paese».

Anzi, secondo alcuni esperti, fu proprio la cessione di Kakà al Real Madrid, due anni fa, a portare al ballottaggio l’attuale presidente della Provincia Guido Podestà. Pare infatti che su molte schede annullate fu trovata la scritta «kakà» in segno di protesta. Mentre nel 2001 la vittoria del sindaco Gabriele Albertini fu certa grazie alla ricca campagna acquisti che il premier aveva promesso. Ma potrebbero essere solo leggende metropolitane, anzi calcistiche.


Guardiamo ora ai numeri: i dati 2008 affermano che il numero di milanisti in Italia è 5.818.000. Il problema è che non tutti questi tifosi possono votare e prendere il numero esatto degli aventi diritto al voto è molto difficile.

Il mio ragionamento è questo: nel 2008 gli aventi diritto al voto erano 47 milioni 295 mila cittadini, su un totale di circa 59 milioni di abitanti. Circa l'80% quindi.
Considerata l'età media di chi va allo stadio (43 anni) è considerevole pensare che il numero di tifosi milanisti avente diritto al voto sia di circa 4 milioni 654 mila 400 (80% di 5.818.000).

I potenziali voti milanisti al presidente del Milan hanno un peso (potenziale ricordo) di circa il 10% sul totale. Questo porta a pensare ad un giustificato investimento a fini politici in questa squadra.

Giusto per curiosità, sono andato a vedermi le varie campagne acquisti negli anni del Milan in concomitanza con le elezioni politiche:


Elezioni politiche 1996 (21 aprile) --> campagna acquisti Milan 1995-1996: Baggio, Weah

Elezioni politiche 2001 (13 maggio) --> campagna acquisti Milan 2000-2001: Dida, Coco, Saudati, Roque Junior, Comandini, Redondo

Elezioni politiche 2006 (9-10 aprile) --> campagna acquisti Milan 2005-2006: Gilardino, Vogel, Jankulovski, Vieri

Elezioni politiche 2008 (13-14 aprile) --> campagna acquisti Milan 2007-2008: Emerson, Pato

Quella che ha fatto più scalpore è però quella di quest'anno, in cui il governo è entrato (e vedremo se lo sarà ancora dopo le amministrative) in una crisi mai vista prima, in cui c'è stato il voto per la fiducia e appunto le amministrative che, come ho già detto, assomigliano di più alle politiche.

Elezioni amministrative 2011 --> campagna acquisti Milan 2010-2011: Ibrahimovic, Rubinho, Boateng, Yepes, Amelia, Papastatopulos, Van Bommel, Cassano, Didac Vila, Emanuelson.

Curioso poi il fatto che le grandi campagne acquisti siano arrivate proprio le estati appena successive alle elezioni (quasi a voler ripagare la fiducia):

Estate 2001: Rui Costa, Inzaghi, Pirlo, Javi Moreno, Contra, Laursen, Umit Davala, Brocchi

Estate/inverno 2006: Olivera, Ronaldo, Oddo

Estate 2008: Zambrotta, Flamini, Ronaldinho, Shevchenko, Antonini, Borriello, Beckham, Thiago Silva

Quest'anno poi vi sono state le dichiarazioni di stima verso Cristiano Ronaldo e Messi appena prima delle amminsitrative (che tutti ricorderete).



Concludendo, io ho una mia idea e la terrò per me. Questi sono i fatti, ognuno poi darà il proprio giudizio


UPDATE 19/5/2011 12:22





2 commenti:

Anonimo ha detto...

prova a controllare.....quando il Milan sale, Berlusconi scende, e viceversa!!

IceMat89 (Mattia P) ha detto...

Beh mica tanto:
1996-2001 -->Berlusconi perde le elezioni, il Milan tracolla (tranne per lo scudetto del centenario)
2001-2006 Berlusconi Premier --> Milan Stellare

Articoli che potrebbero interessarti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...